Il festival d’Autunno cinese e la dea della Luna

Evviva arriva l’autunno finalmente, con la sua brezza fresca, l’aria frescareccia e anche qualche tifono passeggero (da queste parti asiatiche). E’ un evento familiare per condividere una cena e una passeggiata nella Natura. E’ anche una giornata non lavorativa, insomma una vera e propia Festivita’ pubblica! Il cibo che si offre e’ il mooncake, la tortina della luna, perche la Luna e’ la deita’ adorata di questa giornata. Se dai uno sguardo in alto vedrai che e’ Piena. La Luna Piena e’ simbolo di riunione per la sua forma circolare e per questo motivo le famiglie si riuniscono: infatti in Cina dicono “quando la luna e’ piena, l’umanita’ e’ una”. Si prepara per esempio una piramide con 13 mooncakes che rappresentano le 13 lune piene di tutto l’anno. Gli ingredienti utilizzati per la mooncake sono pasta di mandorle, semi di loto, pasta di fagioli, uova di anatra. Ho visto molte pubblicita’ piu’ moderne che utilizzano anche cocco, fragole, kiwi, pollo…insomma tutti i sapori possibili per rendere un tortino delizioso.  Si accendono lanterne e luci per decorare strade  e palazzi. Ho comprato due lanterne rosse sotto casa, ho visto che vendevano anche conigli e pesci fatti di stoffa e bacchettine di legno per ricavarne la sagoma. Anche i pesci sono simbolo di buona fortuna e denaro 9infatti in ufficio abbiamo un bell’acquario prontamente e attentamente curato dal boss del dipartimento!).  

In questo giorno d’ inizio Autunno si ringrazia la Terra per aver elargito i raccolti d’Autunno e si chiede a Lei di  favorire un anno prospero e ricco di frutti e fiori . Si offrono frutti come melograni, pompelmi, mele, arance sugli altari della dea della protettrice dei campi, dei villaggi e delle famiglie essendo la vita di questi collegata all’interno della societa’.

Ecco una delle storie carine sulla dea della luna: Prima di diventare dea lei era Chang-O la moglie del famoso arciere Hou-Yi che si permise di colpire col suo arco 9 dei 13 soli che illuminavano l’universo. Lui credeva che questi soli erano la causa di poverta’ e fame sulla terra. Purtroppo non sapeva che gli stessi soli erano i figli dell’Imperatore delle Giade il quale si adiro’ talmente tanto che espulse dalla faccia della terra l’arciere, sua moglie e i loro figli. Ma la dea d’Occidente ebbe compassione e diede un elisir di immortalita’ a Hou-Yi, che pero’ venne bevuto completamente dalla moglie. Chang-O quindi comincio’ a illuminarsi e a diventare sempre piu leggera per effetto della pozione, fino a volare in cielo dove si rifugio’ sulla luna e vi costrui’ un palazzo, Il Palazzo Freddo. Da allora e’ conosciuta come la dea della Luna e ogni volta che e’ piena significa che sta elargendo amore e unione per le famiglie e le coppie. 

One thought on “Il festival d’Autunno cinese e la dea della Luna

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s